No Tav d’Italia

 

E’ in libreria il libro co-editato da Intramoenia e Democrazia km zero. E’ una rassegna, anche con un grande apparato fotografico, di alcuni tra i movimenti in difesa del territorio. In Italia esiste un fenomeno enorme che non si vede, perché i media e la politica lo minimizzano e lo diffamano. E perché è fatto di centinaia, probabilmente migliaia di movimenti, comitati, associazioni, intere comunità apparentemente isolati e “locali”. Eppure, tutti insieme e ciascuno a suo modo, perseguono gli stessi scopi: fermare uno “sviluppo” fatto di cemento, asfalto, infrastrutture tanto costose quanto inutili e dannose. Insomma, cercano di affermare un nuovo tipo di economia.

E quindi un’altra forma della democrazia. In questo libro si parla di alcuni di questi movimenti: della Valle di Susa e della Lombardia, del Veneto e di Venezia, di Firenze e delle Marche, di Roma, della Campania e di Napoli. E sono loro stessi a esporre le loro fotografie, a mostrare le mappe dei loro territori e a raccontare cosa fanno, in che modo e perché un giorno hanno deciso di uscire di casa e di unirsi ad altri cittadini. Non troverete altrove questi racconti.

Il libro è a cura di Anna Pizzo e Pierluigi Sullo, che ne scrivono l’introduzione, “Il faut cultiver notre jardine”, e contiene articoli e racconti di Ezio Bertok, Claudio Giorno, Chiara Sasso e Luca Mercalli (i No Tav della Val di Susa); di Roberto Cuda (i No Tem contro la nuova tangenziale est di Milano); di Mattia Donadel (i Comitati ambiente e territorio della Riviera del Brenta, Venezia); di Maurizio De Zordo, Tiziano Cardosi e Roberto Budini Gattai (i No tunnel Tav di Firenze); di Tommaso Cacciari (Comitato No grandi navi di Venezia); di Olimpia Gobbi (la rete dei comitati delle Marche in difesa del paesaggio); di Sandro Medici (l’occupazioen degli studi di Cinecittà, a Roma); di Andrea Policastro (il comitato contro la discarica del Castagnaro, a Pozzuoli, Napoli); documenti del movimento “Una spiaggia per tutti” a Napoli.

Le fotografie sono di Ezio Bertok, Roberto Brambilla, Stefano Careglio, Ugo Carmeni, Claudio Giorno, Luca Giunti, Andrea Kunkl, Luca Periuno, Valeria Policastro.

Il libro ha 254 pagine e costa 15,90 euro. I curatori e gli autori hanno lavorato gratuitamente e il ricavato, una volta compensate le spese di stampa, andrà ai movimenti e comitati implicati. Chi lo volesse diffondere direttamente, come stanno facendo già i movimenti di cui si parla, avrà condizioni speciali: scrivere a [email protected]

 
 
 
 

2 Commenti

 
  1. La banda Pd e la Tav di Firenze scrive:

    […] La vicenda del tunnel Tav sotto Firenze, e le proposte alernative rpesentate dal Comitato No tunnel Tav, sono ampiamente trattate nel libro “I No Tav d’Italia”, edito nel settembre scorso da DKm0 con Intramoenia. /2012/10/11/no-tav-ditalia/ […]

    Rispondi
  2. Il M5S da vicino: le Marche scrive:

    […] Gobbi nel saggio sulla regione nel volume sui “No Tav d’Italia” (edito da DKm0 / Intramoenia, /2012/10/11/no-tav-ditalia/), qui ormai è consolidato un arcipelago di soggetti, tra comitati, associazioni e coordinamenti, […]

    Rispondi
 

Lascia un commento

 

Fare clic qui per annullare la risposta.